Eventi

OPEN DAY

OPEN DAY

DOMENICA 30 SETTEMBRE VIENI A PROVARE UNA LEZIONE DI YOGA E UN TRATTAMENTO DI RIFLESSOLOGIA PLANTARE PRESSO Aleph Studio di Discipline Olistiche. 

Solo su prenotazione chiamando al 391.1866962

Potrai scegliere fra i seguenti orari:

Mattino ore

10:00 – 12:00 trattamento di RIFLESSOLOGIA PLANTARE con Antonella Bottallo

10:00 – 11:00 lezione di YOGA SATYANANDA E YOGA-RATNA con Claudia Lovato

11:30 – 12:30 lezione di YOGA MAKKO-HO con Dhyan Maxim Wahid

Pomeriggio ore

16.00 – 19:30  trattamento di RIFLESSOLOGIA PLANTARE con Antonella Bottallo

17.30 – 18. 30 lezione di YOGA SATYANANDA E YOGA-RATNA con Claudia Lovato

19.00 – 20.00 lezione di YOGA MAKKO-HO con Dhyan Maxim Wahid

Alcuni accenni sulla Riflessologia Plantare, lo Yoga Makko-Ho, lo Yoga Satyananda e Yoga Ratna

Con la RIFLESSOLOGIA PLANTARE “NON” massaggiamo i piedi, bensì entriamo in “contatto” con gli organi interni, con la chimica del corpo, con l’equilibrio delle ghiandole endocrine e il sistema immunitario e questo lavoro avviene attraverso la DIGITOPRESSIONE il trattamento avviene attraverso un movimento ritmico e ondulatorio del pollice del riflessologo che si inserisce all’interno dell’organismo, utilizzando il linguaggio del corpo: il RITMO

 

Lo YOGA MAKKO-HO nasce in Giappone, sono esercizi posturali che attraverso l’allungamento dei meridiani, permettono un funzionamento armonico degli organi interni, la distensione della colonna vertebrale oltre ad un rilassamento globale.

I meridiani miofasciali sono intesi come linee di trazione interne al corpo, in cui la tensione si distribuisce, si crea e si sposta; delle vere e proprie fasce che non hanno solo a che fare con l’inserzione del singolo muscolo ma coinvolgono anche il sistema nervoso e il tessuto connettivo.

La “miofascia” dà energia, supporta e connette tutti i tessuti e traduce l’impulso muscolare in movimento organizzato.

Prendendo in considerazione il rapporto dell’interazione tra stress-emotivo e stress-fisico, con una respirazione consapevole si riconosce il corpo e si impara a lasciarlo rilassare. 

 

Lo YOGA SATYANANDA E YOGA-RATNA il filo conduttore è il metodo indiano Satyananda, arricchito dalla ricerca sul simbolo e sul femminile dello Yoga Ratna. Gli strumenti usati nel cammino sono quelli tradizionali. Asana: nelle asana viene rappresentato il mondo vegetale, animale, umano e divino e il praticante che le esegue mira a risvegliare in sé le qualità di ciò che rappresenta. Risvegliando la consapevolezza del microcosmo che siamo. Attraverso le varie forme si imparano a riconoscere le proprie potenzialità e i propri limiti. Si riattivano e canalizzano le forze auto-terapeutiche del corpo

 

Per maggiori info cliccare nella sezione “Servizi”. 

 

 

"Poichè tutto è un riflesso della nostra mente, Tutto può essere cambiato dalla nostra mente."

Buddha