Eventi

CORSO DI COPPETTAZIONE E MOXIBUSTIONE

CORSO DI COPPETTAZIONE E MOXIBUSTIONE

DATA DEL CORSO

DOMENICA 4 OTTOBRE

DALLE ORE 9:30 ALLE ORE 18:00

Il corso sarà a numero chiuso e le iscrizioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 30 settembre. 

 

 

La Medicina Tradizionale Cinese non è solo agopuntura. La Moxibustione e la Coppettazione sono antiche tecniche che, seppur poco conosciute, possono essere apprese ed impiegate con grandi risultati. Il loro impiego offre ai medici agopuntori ma anche ad operatori olistici, naturopati, massaggiatori sportivi, shiatsuka un importante strumento terapeutico aggiuntivo.

Queste tecniche sono oggi sempre più popolari per il loro vasto campo di applicazione: dal miglioramento di problematiche muscolo-scheletriche al trattamento del dolore e dei problemi di circolazione. Vengono utilizzate in campo di salute, benessere e performance.

Durante il seminario verranno trattate le basi teoriche per l’uso corretto di queste tecniche secondo la medicina cinese tradizionale. I partecipanti verranno guidati in un processo graduale di apprendimento dell’uso di queste tecniche sia singolarmente che in combinazione.

 

LA MOXA

Siamo soliti affidarci ad un farmaco per ogni disturbo o sintomo che ci si presenta, perché il dolore non è una sensazione particolarmente gradevole e se possibile, cerchiamo di evitarlo. Siamo tutti d’accordo sul fatto che provare dolore non è una cosa piacevole. Trovare soluzioni per allievarlo è giusto e utile. E se ci fossero antichi rimedi, ormai dimenticati, per alleviare il dolore? Purtroppo non esiste una panacea per tutti i mali, ma esistono tecniche antiche che aiutano ad alleviare il dolore in maniera del tutto naturale. Mi riferisco alla moxa, uno dei possibili rimedi che si possono utilizzare per alleviare i dolori muscolari e articolari, le contratture, le manifestazioni da freddo (quando diciamo “ho preso freddo”), difficoltà digestive o blocchi di varia natura. Cos’è la moxa? La moxa è una tecnica che utilizza la pianta di artemisia, conosciuta anche come erba di San Giovanni. Moxa è un termine che deriva dal giapponese “moe kusa” ovvero erba che brucia.

E proprio di questo si tratta: l’artemisia viene compressa e utilizzata sotto diverse forme che attraverso il calore del fuoco sprigiona le sue proprietà.  I benefici della moxa La moxa è molto conosciuta nelle discipline orientali, in particolare nella medicina tradizionale cinese. Al pari dell’agopuntura, riconosciuta e usata in Italia dai medici, anche la moxa è una tecnica che viene utilizzata per alleviare i disturbi e spegnere la causa. Alla base dell’utilizzo della moxa, vi è un’attenta analisi da parte di un esperto in medicina tradizionale cinese.

Per ottenere reale beneficio è necessario che la valutazione venga fatta correttamente. Si trova spesso sotto forma di “sigari” ovvero di bastoncini di artemisia oppure sotto forma di piccoli coni: a seconda della zona da trattare e del risultato che si vuole ottenere, si utilizza l’uno o l’altro formato. I benefici della moxa sono molteplici, essa può essere utilizzata in caso di: contratture muscolari tensioni al collo o alle spalle blocco digestivo infiammazione dovuta a liquidi trattenuti Attraverso la bruciatura dei sigari di moxa o dei coni, definita moxibustione si ottengono benefici a livello superficiale e profondo. Come l’agopuntura, gli effetti della moxa sono evidenti sul sintomo che pian piano va migliorando e sulla causa interna che lo ha scatenato. La moxa viene applicata in specifici punti di agopuntura e lungo il percorso dei meridiani per ottenere un beneficio più duraturo e completo. Ovviamente viene trattata anche la parte interessata, come ad esempio la zona della schiena dolente o la zona dello stomaco in caso di blocco digestivo o difficoltà a digerire.

LA COPPETTAZIONE 

La coppettazione prende il nome dallo strumento principale di cui si serve, ovvero delle piccole coppette (che possono essere di vetro, bambù, ceramica o plastica) che vanno applicate con cura su alcune parti del corpo con funzione di ventosa in modo da stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, contribuire ad eliminare i ristagni di tossine e ridonare in questo modo energia vitale all’organismo.

Già nel II secolo d.C si fa menzione della tecnica della coppettazione come sistema utile a riattivare i liquidi del corpo con effetto benefico per l’organismo. Saranno in particolare i medici cinesi a dare nuova vita a questo sistema di guarigione del corpo che agisce su alcune zone riflesse (spesso le stesse che si utilizzano in agopuntura) per stimolare appunto l’armonia e l’equillibrio all’interno dei diversi organi e tessuti.

La coppettazione si può utilizzare in diverse situazioni. Gli sportivi (ricordiamo ad esempio i segni evidenti di Michael Phelps alle Olimpiadi di Rio) la apprezzano soprattutto in quanto in grado di alleviare diversi tipi di dolori, in particolare quelli muscolari dovuti allo sforzo eccessivo e alla fatica. Si tratta di una tecnica consigliata dalla medicina tradizionale cinese per trattare sintomi dolorosi originati da freddo, umidità o dovuti ad eventi traumatici. Il principio che sfrutta è quello di richiamare sangue nella zona in cui viene posizionata la coppetta e dunque migliorare la circolazione in punti strategici.

 

 

 

Docente Stefano Bono

Quota di iscrizione al corso

 euro 100.00 per i nuovi iscritti

euro 50.00 per chi vuol ripetere il corso 

 

Il corso di svolgerà presso

Aleph Studio di Discipline Olistiche

di Antonella Bottallo 

Brindisi Via Cortine 3 

Telefono 391.1866962

"Poichè tutto è un riflesso della nostra mente, Tutto può essere cambiato dalla nostra mente."

Buddha