Blog

SOFFRI DI INSONNIA? LA RIFLESSOLOGIA PUO’ ESSERE UN VALIDISSIMO AIUTO.

SOFFRI DI INSONNIA? LA RIFLESSOLOGIA PUO’ ESSERE UN VALIDISSIMO AIUTO.

Il metodo naturale che si prende cura del nostro sonno

Circa il 40% degli italiani è in cerca di rimedi per l’insonnia, si parla di insonnia in tutti i casi in cui una persona non dorme a sufficienza, quando ha un sonno insoddisfacente o quando si dorme poco o male.

Molti non sanno che l’insonnia è un disturbo del sonno, molto pericoloso, sopratutto se e quando diviene patologico e si prolunga nel tempo. Tutti noi abbiamo bisogno di riposo o come si suol dire di “staccare la spina” per poter dare modo al nostro corpo di ricaricarsi. La caratteristica dell’insonne è proprio quella di non riuscire ad addormentarsi nonostante l’organismo ne abbia il reale bisogno fisiologico.

Ma quali possono essere le cause?

L’insonnia non è un disturbo univoco, viene classificata in base a: durata, cause e tipologia. Diverse possono essere le cause scatenanti:

  • lo stress; è la causa primaria. In alcuni casi può trattarsi di un disturbo temporaneo, ma in molti casi il periodo si prolunga e diventa un vero e proprio problema, soprattutto perché molte persone faticano a liberarsi del forte stress che accompagna la loro vita
  • comportamenti nocivi come l’abuso di farmaci, caffeina, tabacco, alcol, lavoro notturno
  • alterazioni del ritmo circadiano dovute ad esempio ad una stanza troppo calda o luminosa, eccesivo rumore, orari non regolari
  • cattive abitudini alimentari
  • disturbi respiratori (esempio apnee notturne)
  • sindorme delle gambe senza riposo
  • problemi psicologici 
  • insonnia psicofisiologica; si verifica quando la persona dopo un lungo periodo di insonnia legata a qualcuno dei precedenti sintomi viene pervasa dall’angosciante sensazione di non riuscire mai più a riposare correttamente. Il letto e l’oscurità diventano quindi elementi da evitare.

Ovviamente le conseguenze possono essere più o meno serie: da sintomi quali stanchezza, irritabilità, difficoltà ad ascoltare e concentrarsi, fino a perdita della memoria o atti violenti. Il sonno e la veglia sono complementari in un ritmo fisiologico che un corpo e mente sani sanno ascoltare e del quale non si può assolutamente farne a meno.

Un grande vantaggio legato alla riflessologia plantare è l’elemento relax. Ridurre lo stress significa avere meno cortisolo nel sistema nervoso, lo stesso che ci impedisce di dormire.

Ebbene sapere che si giudica un buon sonno da come ci si sveglia e/o da quanto ci si sente riposati e ristorati al risveglio, se questo non accade attraverso la Riflessologia Plantare si può intervenire in maniera dolce senza l’aiuto di farmaci.

 

"Poichè tutto è un riflesso della nostra mente, Tutto può essere cambiato dalla nostra mente."

Buddha