Blog

NULLA E’ PIU’ BELLO DI UNA NUOVA VITA CHE SBOCCIA…MA SE DORME E’ ANCORA PIU’ BELLO!

NULLA E’ PIU’ BELLO DI UNA NUOVA VITA CHE SBOCCIA…MA SE DORME E’ ANCORA PIU’ BELLO!

Tutti i genitori di bambini insonni hanno un grande desiderio: risolvere il problema. Che bisogna fare? E soprattutto, esistono rimedi naturali che siano efficaci? La mia risposta è si!

Da quando è cominciato (28 anni fa)  il mestiere più bello della mia vita, quello di mamma, il problema più grosso che ho dovuto affrontare è stato sicuramente quello relativo al sonno. Più passava il tempo, più mi rendevo conto che era un male comune molto diffuso. Non sono mai stata contro la medicina, ma lì dove potevo ho sempre cercato di usare metodi e trattamenti naturali per aiutare i miei 3 figli. Certo la mancanza di sonno è un trauma per tutti, ma vediamo come aiutarli e aiutarci prima di decidere di intervenire con dei farmaci.  

Il “cattivo” sonno nei bambini piccoli è un disturbo molto frequente. Possiamo dire appunto, che tutti in un modo o in un altro ci siamo passati o ci stiamo passando.  

La situazione ahimè si complica se l’insonnia si ripete costantemente e per un lungo periodo, provocando in chi lo accudisce (solitamente la mamma) problemi alla vita di tutti i giorni: stanchezza, aggressività, sbalzi di umore, cattiva concentrazione, ecc. 

Sono pochissimi i neonati che riescono a dormire tutta la notte. Infatti il loro sonno è ancora casuale: dormono diverse ore durante il giorno e poi passano la notte in bianco. Innanzi tutto è bene non nutrire esagerate aspettative nei confronti delle ore che il bambino trascorre dormendo né fare paragoni al riguardo con i figli di amici, parenti, conoscenti. Il bisogno di sonno varia infatti da bambino a bambino ed è fortemente influenzato anche dal temperamento, per cui è possibile trovare bambini a cui bastano otto ore di sonno per notte e altri che invece hanno necessità di dormirne molte di più.

La Riflessologia Olistica e/o la Cromopuntura (non si usano aghi ne medicinali) possono essere di grande aiuto nel risolvere questi problemi in modo del tutto naturale e nel ricondurre il bambino o il neonato a una condizione di equilibrio.  I bambini, già a partire dalla prima infanzia e fino all’adolescenza, rispondono in modo ottimale ai trattamenti olistici in generale, siano essi  Riflessologia Plantare, Cromopuntura, massaggi rilassanti, uso dei Fiori di Bach, ecc proprio per la grande energia vitale presente in loro.

Naturalmente il tocco utilizzato in Riflessologia per trattare i bambini sarà più leggero rispetto a quello utilizzato per gli adulti, e così pure il trattamento (solitamente della durata di circa 1 ora per l’adulto) si riduce a 20-30 minuti, a seconda del tipo di problema e della pazienza del bambino.

Il contatto fisico rappresenta una forma di comunicazione assolutamente unica.  Numerosi studi si soffermano sui benefici che derivano dal contatto fisico esercitato con le mani sui neonati, sui bambini, sugli adolescenti e sugli adulti. L’uso della Riflessologia Plantare fornisce l’opportunità di stabilire un contatto importante e un nuovo mezzo di comunicazione con i bambini. La mia esperienza di Riflessologa e Cromopuntrice mi porta a pensare che ogni genitore dovrebbe conoscere i benefici della Riflessologia e della  Cromopuntura sui bambini e “possibilmente” imparare la Riflessologia di base da applicare sui propri figli in qualsiasi momento, tenendo sempre ben presente, che nessun prodotto e trattamento naturale, per quanto efficace, potrà mai sostituire l’amore, il tempo, il dialogo e la comprensione dei genitori, che rappresentano la cura migliore in qualunque circostanza.

 

ATTENZIONE!

Quando si sospetta una causa di natura organica e/o psicologica è SEMPRE consigliabile rivolgersi al pediatra che saprà indicarvi la strada giusta da seguire. 

"Poichè tutto è un riflesso della nostra mente, Tutto può essere cambiato dalla nostra mente."

Buddha