Blog

PERCHE’ IL SUD E’ SEMPRE UN PASSO INDIETRO…?

PERCHE’ IL SUD E’ SEMPRE UN PASSO INDIETRO…?

Sono anni oramai che studio e lavoro attraverso le “Terapie Olistiche” e ancora oggi mi chiedo, visto i risultati ottenuti, perché mai qui da noi al sud non vengano praticate anche in studi medici o, addirittura, in ospedali come sta accadendo già da un pò (finalmente direi) anche al nord Italia e già da anni, in molti altri paesi dai quali potremmo prendere esempio. 

Attraverso internet e you tube possiamo scoprire che vi sono vari ospedali al nord che effettuano sui loro pazienti, sopratutto in oncologia (ma non solo) trattamenti Reiki, di Riflessologia, Osteopatia, ecc. (basta digitare la parola: Reiki, Riflessologia , ecc ospedali Italia)

Se poi ricerchiamo in altri paesi sono la quotidianità come supporto alle terapie allopatiche. 

Allora mi chiedo perché se queste “Terapie Olistiche” funzionano non integrarle alle Terapie Allopatiche? 

Perché bisogna mantenere costantemente il paziente in cura e non avviarlo verso una guarigione, o meglio auto-guarigione,  lavorando su Corpo-Mente-Anima?

La risposta è semplice!!! Ma spetta sempre a noi decidere cosa vogliamo farne del nostro corpo, della nostra mente e della nostra anima. 

Ricordiamo che “TUTTO IL MONDO MENTE TRANNE IL NOSTRO CORPO”!!!

…allora ascoltiamolo!

Ma vediamo nel dettaglio cosa siano le Terapie Olistiche.

Cominciamo col dire che con l’espressione “Terapia Olistica” si intende un metodo che mira a curare la persona in tutta la sua interezza e quindi non solo corpo ma anche anima, mente ed emozioni. Il termine “Olismo” è infatti una parola che deriva dal greco e il cui significato è totalità.

L’uomo considerato nella sua unione di corpo, mente, emozioni e spirito. Ecco il significato di questo apparentemente nuovo (in realtà antico) approccio alla cura della persona, in cui non c’è alcuna correlazione con l’esoterismo e il paranormale, ma piuttosto una vicinanza molto stretta con la Psicosomatica.

Purtroppo nel nostro paese, ma sopratutto qui al sud, chi non è pratico di medicina alternativa e di terapie olistiche, considera spesso tali metodiche come circoscritte a una cerchia di credenze e fedi di tipo mistico/religioso. 

Cromopuntura, Agopuntura, Yoga, Aromaterapia, Ayurveda, Osteopatia, Riflessologia, Meditazione, Reiki, ecc. sono tutti trattamenti e pratiche Olistiche che possono aiutare a risolvere determinate patologie. 

Sfruttando questi principi e sulla base della diagnosi effettuata dal medico, gli operatori olistici possono aiutare la persona ad autocurare il suo problema fisico in maniera diversa. 

Attenzione però alla differenza tra guarire e stare bene: le terapie olistiche hanno soprattutto lo scopo di aiutare le persone a ritrovare un sano equilibrio. 

È per questo che è importante tenersi alla larga da tutti coloro che si dichiarano esperti di terapie antichissime o che professano di guarire una malattia in maniera naturale e senza il ricorso a farmaci o eventuali interventi chirurgici.

L’Operatore Olistico non è un terapeuta (anche se agisce stimolando il naturale benessere della persona), non fa diagnosi (verifica solamente lo stato integro della persona) e non cura malattie fisiche o psichiche (in presenza delle quali rimanda al personale medico); non prescrive medicine o rimedi, quindi non si pone in conflitto con la medicina ufficiale allopatica e con la legge rischiando l’abuso della professione medica; anzi collabora, la sostiene e la integra con le sue competenze Olistiche al fine di promuovere il benessere globale delle persona.

Per questo motivo lo Studio di Discipline Olistiche Aleph, si avvale della collaborazione di uno staff di Medici Allopatici e Professionisti del settore ai quali fa riferimento. 

(Troverete l’elenco dei Medici e Professionisti cercando la voce CFU PUGLIA nella schermata della home)

"Poichè tutto è un riflesso della nostra mente, Tutto può essere cambiato dalla nostra mente."

Buddha